Via Mons. Domenico Valerii, 131

67051 Avezzano (AQ)

Tel. 0863 39262 - e-mail: aqis01300l@istruzione.it

 

 

Per maggiori informazioni sui corsi di studio, visita la pagina:

orientamento in entrata

Dal 7 al 31 gennaio 2020 

aperte le iscrizioni on line sulla piattaforma: www.istruzione.it

istruzioni sulla circolare ministeriale: istruzioni

indicazioni per la presentazione delle domande:

indicazioni Istituto Galilei

La segreteria scolastica è a disposizione per informazioni e supporto tecnico

 

“L’ALPINE WEEK” APRE LE PORTE AL GALILEI

 

Due studentesse del  "Galilei”, Eleonora Di Felice e Giulia Tarquini , accompagnate dalla prof.ssa Laura Ruscitti, hanno partecipato alla XIV edizione dell’ “Alpine Week”, nell’ambito della Convenzione delle Alpi (www.alpconv.org), svoltasi a Grassau (Germania) nell'ottobre 2016.
La delegazione degli Appennini, rappresentata dal nostro Istituto, ha avuto a disposizione uno spazio nel quale, insieme agli studenti austriaci, tedeschi e a quelli italiani di Bassano del Grappa, dove si è tenuta l’ultima edizione di YAPAC, ha potuto condividere esperienze e soluzioni in un dialogo, di respiro internazionale, in merito alla salvaguardia del patrimonio sociale, culturale e naturale dell’arco alpino e con esso anche della montagna italiana.
Inoltre, le nostre studentesse hanno avuto la possibilità di seguire i lavori della XIV Conferenza dei Ministri delle Alpi (www.minambiente.it/pagina/convenzione-delle-alpi) ed hanno avuto l’opportunità, in questa sede, di conoscere la delegazione italiana guidata dal Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente, Barbara Degani e da Paolo Angelini, Vice Capo della delegazione.
Il Sottosegretario di Stato, particolarmente impegnato nelle politiche per la formazione nel settore ambientale ha molto apprezzato la presenza delle studentesse degli Appennini ai lavori relativi ad un così importante trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile delle aree di montagna.
Il Sottosegretario ha augurato loro e alla nostra scuola un impegno sempre maggiore in campo ambientale con l’intento di evitare l’abbandono dei territori di montagna da parte delle nuove generazioni.

 

Vai all'inizio della pagina